Ricette

Totani in umido con fagioli cannellini nella slow cooker

totani in umido
Scritto da Sara Nanì

    Durante la settimana prevedo sempre almeno una cena con la slow cooker nelle giornate in cui torno tardi dal lavoro (per saperne di più leggete Slow cooker: la soluzione tra le lunghe cotture e il lavoro).

    Una di queste cene è in genere con molluschi (moscardini, calamari, totani, polpo) che vanno a intervallare il pesce “a carne” o come qualcuno lo chiama “il pesce a forma di pesce” 😀

    Ricetta trovata sul sito Agrodolce e riadattata per la slow cooker.

    Ingredienti per 2 persone

    • 400 g di totani
    • 100 g di fagioli cannellini già cotti
    • 3 cucchiai di olio EVO
    • 1 spicchio d’aglio
    • peperoncino
    • mezzo bicchiere di vino bianco
    • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
    • mezzo bicchiere d’acqua
    • prezzemolo
    • sale qb

    Preparazione

    Pulite i totani e tagliateli ad anelli.

    In una pentola fate soffriggere nell’olio lo spicchio d’aglio e il peperoncino.

    Aggiungete i totani, fate rosolare un attimo e sfumate con il vino bianco.

    Quando il vino sarà sfumato, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e il concentrato di pomodoro.

    Togliete l’aglio e trasferite tutto nella slow cooker.

    Coprite e lasciate cuocere 2 ore a temperatura High o 4 ore Low.

    A fine cottura aggiustate di sale e aggiungete il prezzemolo tritato fresco.

    La slow cooker si presta benissimo alla cottura dei molluschi evitando la consistenza gommosa che assumono quando se ne sbaglia la cottura.

    Buon appetito!

    Ps: trovate l’esecuzione della ricetta passo passo nelle stories in evidenza del mio account Instagram (@lifeisfood84)

    Sull'autore

    Sara Nanì

    Benvenuto nel mio blog! Sono Sara Nanì una Biologa Nutrizionista di Verona che adora cucinare. La mia filosofia è cercare di unire "sano" e "gustoso" nello stesso piatto per un benessere fisico e mentale, in un viaggio verso la conoscenza della salute, perché se la conosci, sai anche come mantenerla!

    Lascia un commento