Frutta di settembre: fichi, uva e fichi d’India

    Settembre è in arrivo e con esso nuovi frutti.

    Fichi, uva e fichi d’India, quanto zucchero avranno? Qual è la porzione giusta per ognuno? E il loro contenuto di FODMAP?
    Chiariamoci le idee.

    Uva

    L’uva ha un contenuto variabile di zuccheri in base allo stato di maturazione e alla varietà. Sicuramente ne ha più di una classica mela (una golden ne ha circa 11 g/100 g) ma ciò non significa che non dobbiamo mangiarla. 
    La soluzione è sempre la porzione → 150 g circa vanno più che bene variandola nella giornata con altri tipi di frutta.

    Fichi d’India

    I fichi d’India sono un po’ meno zuccherini dell’uva ma anche qui cerchiamo di avere contegno. Un solo frutto pesa già circa 160 g quindi ne basta uno per coprire una porzione di frutta (non 2-3-4-5-6…). fichi d'india

    Fichi 

    La porzione media è di circa 3 fichi pesando intorno ai 50 g ciascuno. Sono i meno zuccherini tra i 3 e uguagliano la famosa mela golden.

    Attenzione però che mangiare un solo fico equivale ad assumere una quantità alta di fruttosio in termini di FODMAP, i famosi carboidrati fermentabili che possono dare fastidio all’intestino.
    Nessun problema invece per uva e fichi che rientrano tra gli alimenti a basso contenuto di FODMAP.

    frutta settembre

    Quindi riassumendo per una porzione di frutta: l’uva la pesate finché non ci fate l’occhio, i fichi sono 3 e i fichi d’India uno.

    Fonti

    valori nutrizionali nut.entecra.it e app Monash Uni Low FODMAP Diet

    Lascia un commento