Scienza e salute

Microbioma

microbioma
Scritto da Sara Nanì

microbiomaNegli ultimi tempi aumentano sempre di più gli studi scientifici sul microbioma ed il suo coinvolgimento in tantissime malattie. Ecco un video che chiarisce cos’è.

N.B: potete inserire dalle impostazioni del video i sottotitoli in lingua italiana

In poche parole cos’è il MICROBIOMA?

Con MICROBIOMA s’intende l’insieme delle interazioni tra il patrimonio genetico di microorganismi e l’ambiente in cui vivono. Invece il MICROBIOTA è l’insieme dei microorganismi che vivono in un ambiente, quindi la, a tutti nota, flora intestinale altro non è che il microbiota intestinale. L’insieme delle interazioni tra questi microorganismi (tramite il loro patrimonio genetico) e il nostro corpo (che sarà il loro ambiente) è detto microbioma.

Per ogni cellula del nostro corpo, ce ne sono altre 10 di batteri e nel complesso il nostro corpo è fatto per il 10% da cellule umane e per il 90% da batteri. Ognuno di noi ha 100 trilioni di batteri con cui convive, dentro il nostro corpo e fuori sulla nostra pelle.

Perché è così importante?

Questi microorganismi hanno un loro patrimonio genetico che gli permette di vivere ma allo stesso tempo influenza tantissimi processi del nostro corpo come la digestione, le difese immunitarie, regolano la fame e l’appetito e secernono sostanze perfino quando siamo sotto stress!

Studi sui topi hanno dimostrato che, topi cresciuti in ambiente sterile senza un loro microbiota, erano meno resistenti alle fonti di stress rispetto a topi con un microbiota.

Se un microbiota sano è così utile, perché non pensare ad un bel trapianto di…cacca??? fmtEd è quello che hanno già fatto nel Massachusetts dove esiste un centro in cui vi sono dei donatori sani di feci da cui viene isolato il microbiota per curare una delle infezioni più frequenti negli Stati Uniti, l’infezione da Clostridium difficile. Questo batterio è già normalmente presente nel nostro microbiota, ma cicli di antibiotici possono uccidere le altre specie batteriche che lo tengono confinato. Questo sbilanciamento tra le specie batteriche del nostro intestino porta ad una sovracrescita del Clostridium difficile che necessita a sua volta un ciclo di antibiotici per essere fermato. Tuttavia non tutte le persone rispondono a questi antibiotici e vista la gravità di questa infezione se protratta nel tempo (in America ci sono dai 14000 ai 30000 morti all’anno a causa di tale batterio), può rivelarsi utile un trapianto di microbiota fecale.

Le nuove colonie batteriche provenienti dal donatore sano andranno a colonizzare l’intestino del ricevente e a bloccare l’infezione da Clostridium ricreando l’equilibrio tra i ceppi batterici intestinali. 

Ma gli scienziati hanno scoperto anche che il microbiota pesomicrobiota è coinvolto nel mantenimento del peso corporeo. Infatti, hanno trapiantato il microbiota di due donne gemelle differenti nel peso in due topi e, alimentandoli con la stessa dieta, hanno visto che, il topo che aveva ricevuto il microbiota della donna obesa ha cominciato a diventare obeso, mentre l’altro che aveva ricevuto il microbiota della donna magra ha mantenuto il normale peso corporeo.

L’alimentazione può modificare il nostro microbiota?

Assolutamente si e soprattutto in peggio. I pre e probiotici possono favorire e introdurre nuovi batteri “buoni”, ma i cibi processati ed il junk food possono uccidere colonie intestinali importanti per la nostra salute.

Il mondo occidentale, infatti, ha un microbiota molto meno vario rispetto al mondo orientale dove mangiano meno cibi processati e più vegetali e cibi integrali. Anche l’eccessiva igiene con antibatterici e gli antibiotici purtroppo contribuiscono a rendere più “debole” il nostro microbiota e questa è la causa, secondo alcuni studiosi, delle numerose allergie e malattie autoimmuni nel mondo occidentale.

Via libera quindi a cibi integrali e a frutta e verdura per arricchire il nostro microbiota!

Sull'autore

Sara Nanì

Benvenuto nel mio blog! Sono Sara Nanì una Biologa Nutrizionista di Verona che adora cucinare. La mia filosofia è cercare di unire "sano" e "gustoso" nello stesso piatto per un benessere fisico e mentale, in un viaggio verso la conoscenza della salute, perché se la conosci, sai anche come mantenerla!

Lascia un commento